Condizioni

Documento modificato in data 28 Febbraio 2017 e in vigore dagli ordini effettuati dal giorno 28 Febbraio 2017

Condizioni

Condizioni di spedizione

La spedizione della merce, tramite pacco contrassegno, avviene entro 2/4 giorni lavorativi dalla ricezione dell'ordine con:

  • Poste Italiane Paccocelere 3,
  • CORRIERE GLS,
  • CORRIERE SDA,
  • CORRIERE BARTOLINI.

I prezzi degli articoli sono comprensivi di IVA.

  • Se ricevi un pacco (o più pacchi) danneggiato o aperto, ti consigliamo di rifiutare la consegna e di segnalarcelo subito contattandoci al 3453264444 o grandevale.info@gmail.com, indicando NOME-COGNOME-NUMERO D'ORDINE. Spediremo il giorno successivo i prodotti che hai richiesto in quel numero d'ordine. In caso di pacco accettato, la responsabilità dei prodotti danneggiati sarà interamente tua e non potremo inviarti i prodotti a Nostre spese.
  • Se ricevi un pacco (o più pacchi) con l'imballo in condizioni non perfette, ti consigliamo di rifiutare la consegna, ma a tua scelta puoi comunque accettare la merce con "riserva di controllo".  Entro 3 giorni dalla consegna potrai segnalarci l'eventuale danno al prodotto (o prodotti) che hai ricevuto contattandoci al 3453264444 o grandevale.info@gmail.com, indicando NOME-COGNOME-NUMERO D'ORDINE-PRODOTTO DANNEGGIATO. Si procederà seguendo le indicazioni date dalla Azienda che ha provveduto la consegna, con i tempi necessari per concludere la verifica. Tutti i prodotti dovranno rimanere nell'imballo originale fino a verifica conclusa. Il nuovo prodotto verrà successivamente spedito il giorno successivo al ricevimento del prodotto danneggiato.
  • Se non ricevi tutti i prodotti presenti nella Notifica d'Ordine, contattaci al 3453264444 o grandevale.info@gmail.com entro 3 giorni lavorativi dal ricevimento del pacco, indicando NOME-COGNOME-NUMERO D'ORDINE-ARTICOLI MANCANTI. Entro 1 giorno provvederemo a reintegrare la parte mancante se corrisponde alla verifica in magazzino.
  • Se ricevi prodotto/i diversi da quelli richiesti nella Notifica d'Ordine, contattaci al 3453264444 o grandevale.info@gmail.com entro 3 giorni lavorativi dal ricevimento del pacco, indicando NOME-COGNOME-NUMERO D'ORDINE-PROBLEMA RISCONTRATO. In questo caso, il reso del prodotto errato e il nuovo invio sarà effettuato a Nostre spese. Il prodotto verrà spedito il giorno successivo al ricevimento del prodotto errato.

 

 
Link per visionare il
DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n.21
Attuazione della direttiva 2011/83/UE sui diritti dei consumatori, recante modifica delledirettive 93/13/CEE e 1999/44/CE e che abroga le direttive 85/577/CEE e 97/7/CE.
(14G00033) (GU Serie Generale n.58 del 11-3-2014)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/03/2014
 

 

Gli acquisti effettuati sul nostro sito, come tutti gli acquisti a distanza tramite telefono o corrispondenza, poiché avvengono al di fuori da locali commerciali, sono tutelati dalla Attuazione della direttiva 2011/83/UE sui diritti dei consumatori che prevede la possibilità da parte del consumatore di esercitare il diritto di recesso per ripensamento.

Il consumatore può esercitare il diritto di recesso entro un termine di 14 giorni lavorativi dal ricevimento della merce.

Tale diritto consiste nella facoltà di restituzione del bene acquistato al fornitore senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, e del conseguente rimborso del prezzo di acquisto

 

Esclusioni:

Il diritto di recesso si applica alle persone fisiche che agiscono per scopi non riferibili alla propria attività professionale. Sono perciò esclusi dal diritto di recesso gli acquisti effettuati da rivenditori e di aziende.

Il diritto di recesso non si applica inoltre alle seguenti categorie di prodotti:

 a) audiovisivi o supporti software informatici sigillati aperti dal consumatore;

 b) giornali, periodici e riviste.

 

Informazioni relative all'esercizio del diritto di recesso

A. Istruzioni tipo sul recesso

-ai sensi dell'art.49, comma 4,-

Modalità di esercizio del diritto di recesso:

Diritto di recesso, restituzione e cambi

Se è intenzione del cliente di recedere dall'acquisto e desidera restituire il prodotto ricevuto o desidera cambiarlo, la ditta Zanotti Elio (www.grandevale.it) accetta resi e cambi merce.

Per esercitare i diritti di recesso, il cliente deve inviare a grandevale.info@gmail.com una comunicazione entro 14 giorni dal ricevimento della merce. L'oggetto della e-mail deve essere: "Resi".

Il diritto di recesso è sottoposto alle seguenti condizioni:

  1. Il prodotto restituito non deve essere stato usato (e/o utilizzato nemmeno per provarlo) e deve essere riconsegnato alla ditta Zanotti Elio di www.grandevale.it, nell'imballaggio originale.
  2. Il prodotto non deve essere stato danneggiato, sporcato, lavato o usato e deve essere riconsegnato per intero qualora sia accompagnato da accessori.
  3. Le spese di spedizione sia in andata che in ritorno, sono a carico del cliente.
  4. La spedizione, fino al ritorno in sede della ditta Zanotti Elio, è sotto completa responsabilità del cliente.
  5. La ditta Zanotti Elio non risponde dello smarrimento dei prodotti restituiti.
  6. La ditta Zanotti Elio non risponde dei danni che il prodotto potrebbe subire durante il trasporto in fase di riconsegna.
  7. La ditta Zanotti Elio si riserva il diritto di ispezionare il prodotto prima di accettare il reso.

Se non vengono rispettati i termini di cui al punto 1 (uno) e 2 (due) la cifra rimborsata sarà pari al 50% della cifra versata per l'acquisto

---------

Condizioni per spedizione di prodotto errato 

Se il cliente riceve un prodotto diverso da quello ordinato, si prega di comunicare tempestivamente l'errore all'indirizzo e-mail: grandevale.info@gmail.com

 Si prega inoltre di non aprire la confezione.

La ditta Zanotti Elio si impegna a sostituire il prodotto nel minor tempo possibile a proprie spese.

Entro 3 giorni dall'ispezione della merce da parte della ditta Zanotti Elio e in caso di esito positivo di tale verifica, la ditta Zanotti Elio contatterà il cliente in modo da concordare modalità e tempo di rimborso del corrispettivo pagato dal cliente.

 

---------

Diritto di recesso:

Lei, acquirente dei beni di www.grandevale.it, ha diritto di recedere dal contratto, senza indicare le ragioni, entro 14 giorni.

Il periodo di recesso scade dopo 14 giorni dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dei beni.

Per esercitare il diritto di recesso, Lei è tenuto a informarci della sua decisione di recedere dal presente contratto tramite una dichiarazione esplicita (ad esempio lettera inviata per posta, posta elettronica) da inviare a Zanotti Elio - Via P. Falciola,21 - Voghera - Tel. 3284686582 - E-mail grandevale.info@gmail.com

A tal fine può utilizzare il modulo tipo di recesso allegato, ma non è obbligatorio

[3] Per rispettare il termine di recesso, è sufficiente che Lei invii la comunicazione relativa all'esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.

Effetti del recesso

Se Lei recede dal presente contratto,

Le saranno rimborsati tutti i pagamenti che ha effettuato a Nostro favore, (compresi i costi di consegna ad eccezione dei costi supplementari derivanti dalla Sua eventuale scelta di un tipo di consegna diverso dal tipo meno costoso di consegna standard da Noi offerto) senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre 14 giorni dal giorno in cui siamo informati dalla Sua decisione di recedere dal presente contratto.

Detti rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo di pagamento da Lei usato per la transazione iniziale, salvo che Lei non abbia espressamente convenuto altrimenti; in ogni caso, non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza di tale rimborso.

[4] << Il rimborso può essere sospeso fino al ricevimento dei beni oppure fino all'avvenuta dimostrazione da parte del consumatore di aver rispedito i beni, se precedente>>

[5] E' pregato di rispedire i beni o di consegnarli a  Zanotti Elio - Via P. Falciola,21 - Voghera senza indebiti ritardi e in ogni caso entro 14 giorni dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dei beni.

Il termine  rispettato se Lei rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di 14 giorni.

[6] << I costi diretti della restituzione, saranno a carico dell'acquirente.>>

[7] Trattandosi di diritto di recesso per ripensamento, il prodotto va restituito non usato. Il consumatore è responsabile della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione dei beni diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni.

Nel caso il prodotto sia stato usato, la cifra rimborsata sarà pari al 50% della cifra versata per l'acquisto.

B. Modulo di recesso tipo

-ai sensi dell'art.49, comma 1, lett. h)-

(completare e restituire il presente modulo solo se si desidera

recedere dal contratto)

- Destinatario Zanotti Elio - Via P. Falciola,21 - Voghera - Tel. 3284686582 - E-mail grandevale.info@gmail.com

- Con la presente io notifico il recesso dal nostro contratto di vendita dei seguenti beni.........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

- Ricevuto il ....................................................................................................................

- Nome del consumatore ...............................................................................................

- Indirizzo del consumatore.............................................................................................

- Firma del consumatore ( solo se il presente modulo è notificato in versione cartacea)

- Data

 

 

GARANZIA LEGALE SUI BENI DI CONSUMO: ECCO I DIRITTI DEI CONSUMATORI

1. Che cos’è la garanzia legale
La garanzia legale di conformità è prevista dal Codice del Consumo (articoli 128 e ss. ) e tutela il consumatore in caso acquisto di prodotti difettosi, che funzionano male o non rispondono all’uso dichiarato dal venditore o al quale quel bene è generalmente destinato.

2. Nei confronti di chi può essere fatta valere
Il consumatore può far valere i propri diritti in materia di garanzia legale di conformità rivolgendosi direttamente al venditore del bene, anche se diverso dal produttore.

3. Contenuto della garanzia legale
In presenza di un vizio di conformità, il consumatore ha diritto, a sua scelta, alla riparazione o sostituzione del bene difettoso da parte del venditore, senza addebito di spese, salvo che il rimedio richiesto sia impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all’altro. Se sostituzione o riparazione non sono possibili il consumatore ha comunque diritto alla riduzione del prezzo o ad avere indietro una somma, commisurata al valore del bene, a fronte della restituzione al venditore del prodotto difettoso.

4. Durata della garanzia legale
La garanzia legale dura due anni dalla consegna del bene e deve essere fatta valere dal consumatore entro due mesi dalla scoperta del difetto: occorre quindi conservare sempre la prova di acquisto (ricevuta fiscale o scontrino di cui si consiglia di fare subito una fotocopia perché le carte termiche degli scontrini possono scolorirsi con il tempo).Le clausole inserite da professionisti in contratti o condizioni generali di contratto con i consumatori che limitano la durata della garanzia legale o la escludono possono integrare clausole vessatorie ai sensi dell’articolo 33, comma 2, lettera b), del Codice del Consumo.

5. Obblighi del venditore
Il venditore deve:

  • prendere in consegna il prodotto difettoso per verificare se il malfunzionamento dipenda o meno da un vizio di conformità. In particolare: (i) per i difetti che si manifestano nei primi sei mesi dalla data di consegna del prodotto la verifica è sempre a carico del venditore in quanto si presume che esistessero al momento della consegna; (ii) successivamente, nel solo caso in cui il malfunzionamento non dipenda da un vizio di conformità, può essere chiesto al consumatore il rimborso del costo - ragionevole e preventivamente indicato – che il venditore abbia sostenuto per la verifica;
  • riscontrato il vizio di conformità, effettuare la riparazione o la sostituzione del bene entro un congruo tempo dalla richiesta e senza addebito di spese al consumatore.

6. Differenza tra garanzia legale e garanzie convenzionali
Le garanzie convenzionali, gratuite o a pagamento, offerte dal produttore o dal rivenditore, non sostituiscono né limitano quella legale di conformità, rispetto alla quale possono avere invece diversa ampiezza e/o durata. Chiunque offra garanzie convenzionali deve comunque sempre specificare che si tratta di garanzie diverse e aggiuntive rispetto alla garanzia legale di conformità che tutela i consumatori.

7. I poteri di intervento dell’Antitrust
I comportamenti di rivenditori o produttori che inducano in errore il consumatore sull’esistenza o sulle modalità di esercizio della garanzia legale di conformità, ovvero ne ostacolino l’esercizio stesso possono costituire pratiche commerciali scorrette, vietate e sanzionate dal Codice del Consumo. In tal caso, l’Antitrust può intervenire, a tutela del consumatore, accertando la violazione, imponendo la cessazione della condotta contraria alla legge, sanzionando i soggetti responsabili fino a un massimo di 5.000.0000 euro. L’Antitrust può anche accettare impegni dell’impresa, senza accertare alcuna infrazione, se essi hanno un impatto positivo per i consumatori. Non può invece risolvere le singole controversie. Infine, l’Autorità può accertare la vessatorietà di clausole inserite in contratti o condizioni generali di contratto tra professionisti e consumatori che limitano la durata della garanzia legale di conformità o la escludono del tutto, disponendo l’adozione di misure per informare adeguatamente i consumatori.

8. A chi rivolgersi
L’Antitrust ha un numero verde (800166661) attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 14, per richiedere chiarimenti. Per le segnalazioni all’Autorità occorre invece compilare il modulo disponibile nella sezione ‘Consumatore’ del sito www.agcm.it, e inviarlo direttamente via internet in formato elettronico, oppure via fax al numero 0685821256, o via posta all’indirizzo: Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - Piazza Verdi, 6/a - 00198 Roma.

 

 

La vendita di beni di consumo

  • Ambito di applicazione disciplina

Gli articoli 128 e seguenti del Codice del Consumo disciplinano i diritti del consumatore/acquirente in presenza di difetti sul bene acquistato

Tale normativa si applica ai contratti di vendita di beni di consumo usati (tenuto conto del tempo di pregresso utilizzo, e limitatamente agli effetti non derivanti dall'uso normale dell'oggetto acquistato), ai contratti di permuta, ed ad ogni altro contratto finalizzato alla fornitura di beni di consumo da fabbricante a consumatore.

  • Definizioni

Art. 128

Ambito di applicazione e definizioni.

[I]. Il presente paragrafo disciplina taluni aspetti dei contratti di vendita e delle garanzie concernenti i beni di consumo. A tali fini ai contratti di vendita sono equiparati i contratti di permuta e di somministrazione nonchè quelli di appalto, di opera e tutti gli altri contratti comunque finalizzati alla fornitura di beni di consumo da fabbricante o produttore.

[II]. Ai fini del presente paragrafo si intende per:

a) consumatore: qualsiasi persona fisica che, nei contratti di cui al comma primo, agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta;

b) beni di consumo: qualsiasi bene mobile, anche da assemblare, tranne:

1) i beni di vendita forzata o comunque venduti secondo altre modalità dalle autorità giudiziarie, anche mediante delega ai notai;

2) l'acqua e il gas, quando non confezionati per la vendita in un volume delimitato o in quantità determinata;

3) energia elettrica;

c) venditore: qualsiasi persona fisica o giuridica pubblica o privata che, nell'esercizio della propria attività imprenditoriale o professionale, utilizza i contratti di cui al comma primo;

d) produttore: il fabbricante di un bene di consumo, l'importatore del bene di consumo nel territorio della Unione europea o qualsiasi altra persona che si presenta come produttore apponendo sul bene di consumo il suo nome, marchio o altro segno distintivo;

e) garanzia convenzionale ulteriore: qualsiasi impegno di un venditore o di un produttore, assunto nei confronti del consumatore senza costi supplementari, di rimborsare il prezzo pagato, sostituire, riparare, o intervenire altrimenti sul bene di consumo, qualora esso non corrisponda alle condizioni enunciate nella dichiarazione di garanzia o nelle relative pubblicità;

f) riparazione: nel caso di difetto di conformità, il ripristino del bene di consumo per renderlo conforme al contratto di vendita

[III]. Le disposizioni del presente paragrafo si applicano alla vendita di beni di consumo usati, tenuto conto del tempo del pregresso utilizzo, limitatamente ai difetti non derivanti dall'uso normale della cosa.

  • Conformità al contratto. Articolo 129 del bene di consumo.

Il venditore ha l'obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita, ovvero: idonei all'uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo, conformi alla descrizione del venditore e in possesso delle qualità e prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo, che il consumatore può attendersi dalla natura del bene e dalle dichiarazioni pubbliche sul bene fatte dal venditore, dal produttore o dall'agente o dal rappresentante per esempio mediante pubblicità o le etichette, idonei all'uso particolare voluto dal consumatore e da questi comunicato al venditore che l'abbia accettato anche per fatti concludenti.

  • Difetto di conformità

a) Non vi è difetto di conformità se: il consumatore conosceva il difetto al momento della conclusione del contratto o non poteva ignorarlo con l'ordinaria diligenza, il difetto deriva da istruzioni o materiali forniti dal consumatore.

il venditore non è vincolato dalle dichiarazioni pubbliche se dimostra: che non le conosceva e non poteva conoscerle con l'ordinaria diligenza, che la dichiarazione è stata corretta prima della conclusione del contratto in modo conoscibile al consumatore, che la decisione di acquisto del consumatore non è stata influenzata dalla dichiarazione.

b) In caso di imperfetta installazione. Se l'installazione è compresa nel contratto di vendita ed è stata effettuata dal venditore o sotto la sua responsabilità, il difetto di conformità che deriva dall'imperfetta installazione è equiparato al difetto di conformità del bene. Se l'installazione è effettuata dal consumatore in modo non corretto a causa di una carenza nelle istruzioni di installazione, il difetto di conformità che deriva dall'installazione è equiparato al difetto di conformità.

  • Diritto del consumatore. Art. 130 Codice del Consumo.

a) Il venditore è responsabile per qualunque difetto di conformità esistente al momento della consegna del bene ed il consumatore ha il diritto al ripristino della conformità del bene a spese del venditore (in particolare: spedizione, mano d'opera e materiali necessari per rendere conformi i beni), mediante riparazione o sostituzione entro un congruo termine, ovvero alla riduzione del prezzo o alla risoluzione del contratto.

La scelta tra la sostituzione e la riparazione spetta al consumatore, salvo che il rimedio scelto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all'altro (l'eccessiva onerosità del rimedio si deve verificare in relazione al valore che il bene avrebbe se non vi fosse il difetto, dell'entità del difetto e dell'eventualità che il rimedio alternativo possa essere esperito senza notevoli inconvenienti per il consumatore).

b) Riduzione del prezzo o risoluzione del contratto possono essere chieste se:

riparazione e sostituzione sono impossibili o eccessivamente onerose;

il venditore non provvede a riparazione o sostituzione entro un congruo termine;

la sostituzione o la riparazione operata ha arrecato danni notevoli al consumatore.

Se il difetto è lieve: l'impossibilità o l'eccessiva onerosità della riparazione o sostituzione danno diritto unicamente alla riduzione del prezzo, e non alla risoluzione del contratto.

Dopo la denuncia del difetto di conformità il venditore può proporre un rimedio alternativo al consumatore, ma resta obbligato alla scelta preventivamente operata da questo o al rimedio diverso scelto successivamente dal consumatore.

  • Diritto di regresso del venditore. Articolo 31 Codice Consumo

Il venditore finale responsabile nei confronti del consumatore per un difetto di conformità imputabile ad azioni o omissioni di un precedente anello della catena contrattuale distributiva, del produttore del bene o di qualsiasi altro intermediario, ha diritto di regresso nei confronti del soggetto responsabile. Il diritto di regresso è rinunciabile ed è ammesso patto contrario. L'azione di regresso del venditore finale che abbia ottemperato ai rimedi a favore del consumatore può esercitare il regresso entro un anno dall'esecuzione della prestazione.

  • Termini azione consumatore. Articolo 132 Codice Consumo

Il difetto deve manifestarsi entro 2 anni dalla consegna del bene. La denuncia al venditore del difetto da parte del consumatore deve essere effettuata entro 2 mesi dalla scoperta.

Non è necessaria la denuncia se il rivenditore ha riconosciuto l'esistenza del difetto o l'ha occultato.

I difetti che si manifestano entro 6 mesi dalla consegna si presumono già esistenti a tale data, salvo che ciò non sia incompatibile con la natura del bene o del difetto di conformità.

L'azione per far valere i difetti non dolosamente occultati dal venditore si prescrive in 26 mesi dalla consegna del bene, salvo il caso del compratore convenuto per l'esecuzione del contratto, il quale può far valere i proprio diritti se ha denunciato il vizio entro due mesi dalla scoperta ed entro 26 mesi dalla consegna del bene.

  • Garanzia convenzionale. Articolo 133 Codice Consumo

La garanzia convenzionale vincola chi la offre secondo le modalità indicate nella dichiarazione di garanzia medesima e nella pubblicità. Contenuto minimo della garanzia:

l'indicazione che il consumatore è il titolare dei diritti di cui gli artt. 128 e seguenti Codice del Consumo e che la garanzia li lascia impregiudicati;

l'oggetto della garanzia;

modalità di azione, durata, estensione territoriale e denominazione e domicilio del soggetto che la offre.

A richiesta del consumatore deve essere disponibile in forma scritta ed in lingua italiana con caratteri non meno evidenti di quelli di altre lingue.